Campi estivi per ragazzi e … genitori

Alzi la mano chi pensa ancora che in estate ci si possa divertire solo al mare o in un parco acquatico!

In effetti sono ancora in tanti a non aver mai attraversato un ponte tibetano, ad aver fatto una passeggiata a cavallo tra sentieri di montagna o ad essersi costruito un bivacco per poi passarci la notte.

Chi però lo ha fatto giurerebbe di non essersi mai divertito tanto in vita sua.

Si può tranquillamente dire quindi che sport, natura e didattica si combinano tra loro a perfezione ed insieme formano un ottimo mix  per una vacanza estiva (campi estivi per ragazzi).

La vacanza estiva è un’occasione per fare nuove esperienze? Si direbbe di si, soprattutto a giudicare dal proliferare delle offerte che di anno in anno diventano sempre più numerose, per la gioia di genitori e ragazzi.

Gli uni, i genitori, sono quelli che forse hanno “L’esigenza”. Cioè devono in qualche modo impegnare i loro figli in un periodo dove non c’è più scuola e loro sono ancora a lavoro. Ad impegnare i ragazzi nel periodo estivo un po’ vengono in aiuto i nonni (per chi ha la fortuna di averli vicini), un po’ la TV, ma poi? Allora perché non scegliere un’esperienza che li impegni per almeno una o due settimane, lontani da casa, che magari li renda un po’ più indipendenti e sia pure utile anche sotto il profilo formativo.

 

Gli altri, i ragazzi (e bambini, considerato che si può andare anche a sette o otto anni), lontani da TV e video giochi, hanno la possibilità di fare nuove esperienze e socializzare con altri coetanei. Trascorrono una settimana in un campus, lontani dai genitori, e così possono sentirsi un po’ più grandi. In più si divertono, conoscono nuove persone e imparano nuove cose. Da sballo!

 

Una formula perfetta, come si diceva prima. Ed in effetti …

 

Il campus ha davvero tanti punti di forza. I ragazzi più che mai imparano a stare in gruppo ed a capire che ci sono anche le esigenze degli altri. Gli altri partecipanti, che poi nella migliore delle ipotesi diventano compagni di avventura, o nella peggiore saranno al massimo persone che molto probabilmente in futuro non rivedranno più .

I contenuti didattici diventano temi del gioco e non sono più noiosi, tutt’altro.

 

Lo spirito di adattamento in queste circostanze è davvero importante ed aiuta a trascorrere nel migliore dei modi una vacanza che solitamente dura tra i sette ed i dieci giorni.

 

Il mese di luglio è quello di alta stagione mentre il mese di agosto è bassa stagione. Questo perché ad agosto i genitori, già in ferie, preferiscono portare con se i propri figli.

 

Anche il rispetto delle regole diventa importante (ed educativo) e quindi la convivenza forzata con altri individui, la cura del proprio spazio e dell’igiene personale sono un obbligo da cui non ci si può tirare indietro. Questa esperienza così diventa opportunità di crescita per i ragazzi che in modo del tutto naturale apprenderanno i principi fondamentali del rispetto altrui e della permanenza in gruppo.

 

Questa tipologia di vacanze estive ormai ha preso piede  in Italia e, di anno in anno, si arricchisce di nuove proposte ed opportunità.

 

Tra le offerte più interessanti ed originali troviamo ad esempio i campi estivi avventura – natura che vengono svolti in Sicilia dal Parco Avventura Madonie. Campi di otto giorni durante i quali vengono svolte diverse attività sportive e laboratori didattici: equitazione, orientamento con cartine e bussole, escursioni sul territorio, risalite su corda, costruzione di armi da caccia primitive, fabbricazione di cordicelle, costruzione e gara di nodi, lavorazione della terracotta con costruzione di una fornace, tiro con l’arco, percorsi acrobatici, la costruzione di rifugi, ecc…

 

Per i campi sportivi certamente Euro Camp ha un’offerta molto ben articolata e di grande successo. I loro campi si rivolgono a giovani tra i 6 ed i 17 anni e propone le seguenti formule: calcio, Volley, Judo, Gym & Dance, Tennis, golf, equitazione, nuoto.

 

Per le vacanze studio molto interessante è l’offerta di Camp Beaumont in Inghilterra che vanta ben nove strutture in tutta l’Inghilterra. Naturalmente il leit motiv è l’apprendimento dell’inglese con la formula “English in Action” dove alle lezioni, svolte con l’aiuto di materiale audio-visivo, alterneranno attività ludiche. Le vacanze studio per l’apprendimento dell’inglese vengono proposte anche a Malta, anche qui con insegnanti madrelingua.

 

Insomma l’offerta è davvero ricca e le opportunità sono davvero tante, tutto sommato con prezzi accessibili un po’ a tutti. Non rimane che cercare in rete quella che può soddisfare al meglio i propri interessi o le passioni dei ragazzi e scegliere una vacanza che sarà certamente utile e divertente.